Get Adobe Flash player

Tu sei qui

Home

Storia

 La Domus Civica è nata come ostello a prezzi modici per impiegati e pensionati, privi di mezzi e di alloggio, tra il 1918 e il 1921 a cura dell’EACP (Ente Autonomo Case Popolari).

L’ostello fu requisito nel ’43 dal "Comando trasporti militari Germanici" e poi trasformato in un centro profughi dal 1945 dal Ministero della Post-bellica. Infine l’ostello fu affidato in gestione alla "Associazione internazionale al servizio della giovane" (ACISJF).

Inizialmente il pensionato era gestito da suore, come molte altre case e collegi di questo tipo, tuttavia nel 1991 l’amministrazione fu assegnata a personale civile.

Ormai da anni, la Domus Civica è un pensionato per studentesse universitarie. Accoglie ragazze di diversi contesti sociali, credi religiosi e nazionalità.

Link