Get Adobe Flash player

Domus Civica - Casa della studente

 

La Domus Civica è nata come ostello a prezzi modici per impiegati e pensionati, privi di mezzi e di alloggio, tra il 1918 e il 1921 a cura dell’EACP (Ente Autonomo Case Popolari).

L’ostello fu requisito nel ’43 dal "Comando trasporti militari Germanici" e poi trasformato in un centro profughi dal 1945 dal Ministero della Post-bellica. Infine l’ostello fu affidato in gestione alla "Associazione internazionale al servizio della giovane" (ACISJF).

Inizialmente il pensionato era gestito da suore, come molte altre case e collegi di questo tipo, tuttavia nel 1991 l’amministrazione fu assegnata a personale civile.

Ormai da anni, la Domus Civica è un pensionato per studentesse universitarie iscritte alle università operanti in Venezia. Accoglie ragazze provenienti da ogni contesto sociale, privilegiando chi risiede più lontano da Venezia o coloro la cui condizione familiare risulti meno agiata. Sono sempre presenti nell’ostello anche diverse studentesse straniere, in soggiorno studio o in "Erasmus", iscritte alle università locali.

Esiste un comitato di gestione del pensionato universitario, il cui attuale presidente è il signor Andrea Bianchini. All’interno del collegio esiste invece un’equipe educativa formata da tre membri che si occupano più "da vicino" della vita del pensionato universitario.

Durante il periodo estivo, in concomitanza con la chiusura dell'anno accademico, la struttura è fruibile ai turisti. Per maggiori informazini cliccare su OSTELLO  nel menù in alto a sinistra.

Link